Eventi

Sabato 13 Dicembre alle ore 10.30 Convegno al Teatro Serpente Aureo    

Tecnologie innovative al servizio del restauro: progetto di restauro conservativo della Chiesa Addolorata

Sabato 13 Dicembre alle ore 10.30 al Teatro Serpente Aureo si terrà il Convegno “Progetto di restauro conservativo della Chiesa dell’Addolorata” organizzato dalla Confraternita dei “Santissimi Cuori di Gesù e Maria” .

Interverranno il Sindaco di Offida Lucio D’Angelo, l’Assessore Provinciale alla Cultura Olimpia Gobbi, il priore della Confraternita Carlo Spinozzi, il Prof. Ing. Roberto Giacchetti, docente di Tecnica delle Costruzioni Università Politecnica delle Marche, il Geom. Marco de Carolis, tecnico Art Snc e il Dott. Ing. Giuseppe Brandimarti, progettista.

Il convegno ha lo scopo di promuovere l’utilizzo delle tecnologie innovative al servizio del restauro conservativo della Chiesa dell’Addolorata. Nella ricostruzione tridimensionale di oggetti complessi quali ad esempio le Chiese, nasce l’esigenza da un lato di avere un elevato grado di dettaglio, dall’altro di avere un modello abbastanza “leggero” che possa consentirne la visualizzazione interattiva. Questo motivo, unito alla complessità delle strutture da modellare, richiede l’utilizzo di diverse tecniche che vanno dalla fotogrammetria (aerea o terrestre) a sistemi di rilevamento a scansione basati sul principio della triangolazione o del tempo di volo. Al giorno d’oggi non esiste una tecnica di modellazione 3D in grado di soddisfare, allo stesso istante, requisiti come portabilità, flessibilità, alto dettaglio geometrico, foto-realismo e bassi costi.

Quindi, per ottenere un buon modello 3D, è spesso necessaria la fusione di tecniche di modellazione differenti, in grado di generare prodotti con una differente densità di punti e una differente precisione nella misura.

Attraverso i modelli tridimensionali è possibile avere una documentazione dell’oggetto nel caso in cui questo venga danneggiato o perso, la visualizzazione da differenti punti di vista e l’interazione con l’opera d’arte senza rischio di danneggiamento oltre, ovviamente, al turismo virtuale. A questi scopi è necessario creare modelli virtuali con un elevato grado di dettaglio, che siano fotorealistici ed abbiano un’elevata accuratezza geometrica.

La struttura architettonica è stata modellata utilizzando laser scanner e poi mappata con fotografie terrestri. L’obiettivo è quello di combinare image-based e range-based modeling in modo tale da avere il giusto trade-off tra livello di dettaglio e dimensione del modello (Heok, Damen, 2004)

Data: dal 10/12/2008 al 01/01/2009 (archiviato)
mostra l'elenco degli eventi.
MuseiPiceni