Eventi

Il cantiere va in vacanza    

Diario di bordo - Giovedì 9 agosto 2007

Si sono conclusi mercoledì 8 agosto i lavori di manutenzione e restauro avviati lo scorso marzo all’interno della pinacoteca civica di Palazzo Bonomi Gera. In particolare, nel corso degli ultimi mesi è stato concluso il consolidamento di alcune tele del piano nobile del palazzo, per poi avviare la manutenzione straordinaria delle tavole di Crivelli, sottoponendole a pulitura dei depositi superficiali, ritocco pittorico e lucidatura.

Una volta rimossa la vernice dagli angeli reggicandela, inoltre, le due sculture della pinacoteca sono state sottoposte a gessatura e ritocco pittorico, avvalendosi della tecnica del rigatino. L’integrazione pittorica è stata eseguita utilizzando materiali e tecniche diversi da quelli con cui sono stati realizzati originariamente i manufatti, in modo da salvaguardare le patine e le parti autentiche dell’opera e garantire una perfetta linearità di lettura, rendendo al tempo stesso visibili le parti reintegrate. Il restauro dei due angioletti si è concluso con la verniciatura, utilizzando vernice lucida (uno o più strati di lustrina, vernice chetonica a base di alcool) per le parti "metalliche" (argento e mecca) e vernice opaca (resina naturale stesa a pennello a setole morbide o nebulizzata) per l'incarnato. L’utilizzo di due diverse tipologie di vernici ha permesso di evitare che l’intervento di restauro ottenesse erroneamente un artificioso effetto di “messa a nuovo”: in questo modo, dopo aver rimosso le parti ossidate, è stato possibile proteggere le opere, senza cancellare la patina del tempo che ci restituisce la vita di ogni manufatto.

Inoltre, è stata restaurata la scultura lignea raffigurante la Madonna di Loreto, ripristinando, con l’ausilio di colla animale (colla di bue), l’ala di un angioletto e la testa del Gesù Bambino. Dopo la pulitura e la gessatura, utilizzando la tecnica del rigatino, si è proceduto al ritocco pittorico.

Infine, è stato effettuato il restauro di una delle tele della galleria dei ritratti raffigurante un bambino ripano, attraverso la messa in sicurezza della pellicola pittorica e il ritocco pittorico di alcune lacune.

L’utilizzo di tecniche e materiali riconoscibili e reversibili ha così permesso di mantenere l’integrità degli oggetti restaurati, assicurando la conservazione non solo dei manufatti conservati nel museo, ma anche dei loro valori e significati.

Data: dal 09/08/2007 al 30/09/2007 (archiviato)
mostra l'elenco degli eventi.
MuseiPiceni